Il cardiologo è il medico che ha il ruolo di individuare i pazienti a rischio cardiovascolare, di consigliare loro come modificare lo stile di vita al meglio e di avviare, se necessario, indagini diagnostiche volte ad evitare di sviluppare la patologia cardiovascolare. In caso di patologia cardiovascolare cronica, il cardiologo svolge monitoraggio (ossia il controllo) clinico-diagnostico evitando che la malattia possa progredire o peggiorare.

Le patologie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morte nei Paesi occidentali e pertanto sono necessari interventi di promozione e prevenzione della salute.

La cardiopatia ischemica ha maggiore incidenza negli uomini rispetto alle donne in età fertile e con la menopausa il rischio di incidenza è superiore nelle donne.

Per ridurre la probabilità di sviluppare la malattia cardiovascolare e migliorare la prognosi in caso di patologia già presente, bisogna tenere sotto controllo i fattori di rischio modificabili (fumo di sigaretta, pressione arteriosa, uso di alcolici, scarsa attività fisica, diabete mellito, colesterolemia). In caso di fattori di rischio non modificabili (avanzare dell’età e familiarità), è opportuno tenere sotto controllo i fattori modificabili ed effettuare screening cardiologici periodici.

L’evoluzione diagnostica e terapeutica in Cardiologia negli anni si è sempre più evoluta, sviluppando metodiche e tecniche innovative, ma la prevenzione rappresenta il primo più importante traguardo per non ammalarsi.

La longevità è una sfida al femminile

La longevità è una sfida al femminile

SEMBRA quasi un paradosso: siamo di più, viviamo più a lungo ma ce la passiamo mediamente peggio. Così appare la salute delle donne più in là negli anni confrontandola con gli uomini. Le over 65 infatti sono 7,5 milioni, 2 in più degli uomini.

sai cos'è l'ipertensione?

L'ipertensione è una patologia caratterizzata dalla presenza frequente di una pressione sanguigna più alta del normale. La pressione si esprime con due valori: la massima, detta sistolica, e la minima, detta diastolica. La prima si presenta quando il cuore pompa il sangue all'organismo, la seconda quando il cuore si rilassa prima di contrarsi nuovamente.

Iscriviti alle Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo